Ex ministro dell’Interno e consigliere presidenziale alla sicurezza, Dorin Recean ha assunto la guida del governo nella Repubblica di Moldova.

Lungi dall’essere alcun campione di stabilità politica, la Repubblica di Moldova è arrivata al 16/o premier nei suoi 32 anni di indipendenza, il che significa mediamente due anni per un incarico di primo ministro. Dichiarati di destra o nominalmente di sinistra, filorussi o pro-occidentali, i premier della Repubblica di Moldova non hanno segnato in maniera durevole la storia di questo stato. Ieri è toccato all’ex ministro dell’Interno e consigliere presidenziale alla sicurezza, Dorin Recean, assumere la guida del governo, dopo le recenti dimissioni di Natalia Gavriliţa, la quale teneva le redini dal 6 agosto 2021, in seguito alla vittoria netta del partito presidenziale Azione e Solidarietà (PAS) alle elezioni politiche anticipate, quando si era aggiudicato 63 dei 101 seggi parlamentari. Con l’annuncio delle dimissioni, la Gavriliţa ha dichiarato che lo stato entra in una nuova tappa, in cui la sicurezza sarà prioritaria.

/www.rri.ro/it_it/nuovo_governo_a_chisinau-2677787


Scopri di più da 𝐓𝐞𝐫𝐫𝐚 🇷🇴 𝐑𝐨𝐦𝐞𝐧𝐚 🇮🇹 mapamond🌐media

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Rispondi